Vai all'archivio »



Una partenza lanciata

10.03.11

É noto che l’India sia uno dei più importanti paesi emergenti del mondo. La velocità di crescita dell’economia insieme alla dimensione della popolazione si traduce in intensi volumi di traffico aereo.

Per poter far fronte all’aumento del numero di passeggeri, le autorità indiane hanno pianificato un’espansione dell’aeroporto di Nuova Delhi: la prima fase prevede la costruzione del Terminal 3.

La nuova infrastruttura costituisce l’ottavo terminal aeroportuale più grande al mondo. Si estende su 502.000m² ed è equipaggiato per gestire 34 milioni di passeggeri all’anno. Per un numero di passeggeri così enorme, il Terminal 3 dispone di un parcheggio auto multipiano con sette livelli ed una capacità complessiva per 4.300 autovetture. Le autorità aeroportuali hanno deciso che il nuovo sistema di parcheggio dovrà essere dotato di un sistema per la gestione e la guida automatizzata (la prima applicazione di questo tipo in India). La commessa per il nuovo sistema è stata assegnata a FAAC India, la filiale locale di FAAC Spa.

 

Specifiche di progetto

I piani, dal secondo al quinto, del parcheggio auto multipiano sono dedicati agli utenti occasionali, mentre il piano terra ed il primo piano sono dedicati al parcheggio riservato per particolari utenze, in quanto offrono caratteristiche di altissima qualità, quali ad esempio un numero maggiore di casse ed un collegamento diretto al terminal. Il parcheggio multipiano dispone di sei entrate e cinque uscite. L’automazione è progettata in modo tale che chi desidera parcheggiare può trovare uno spazio entro soli cinque minuti grazie all’ausilio della segnaletica elettronica dinamica.

La possibilità di fornire il sistema automatizzato per la gestione e la guida del parcheggio auto del Terminal 3 costituiva un’attraente opportunità per le principali società internazionali che operano nel settore dell’automazione parcheggi. L’Ufficio IT dell’aeroporto di Nuova Delhi ha ricevuto varie offerte da Germania, Malesia, Singapore, Svizzera e da tanti altri paesi. Anche FAAC India ha presentato la propria offerta basata sul sistema di parcheggio Paragon, aggiudicandosi così il contratto.

I vantaggi che hanno convinto le autorità indiane a scegliere la FAAC includono la presenza di una filiale ben affermata in India, in grado di garantire un immediato supporto tecnico, la buona reputazione del sistema Paragon e la quantità di referenze positive in Italia (vi ricordiamo l’esperienza fatta al Policlinico Gemelli di Roma che vi abbiamo raccontato nel primo numero del 2010).

Paragon dispone di tutti i requisiti per la gestione professionale di un moderno parcheggio e può essere utilizzato per gestire sia parcheggi a raso sia parcheggi multipiano, permettendo l’accesso all’area, il controllo del flusso veicolare nonché modalità di pagamento sia manuali sia automatiche. Esso fornisce inoltre rapporti contabili e amministrativi. Caratteristica chiave del sistema è la presenza di una colonna unica per la funzione di entrata e di uscita con biglietto, un’unica bocchetta illuminata per l’inserimento di titoli di viaggio (biglietti e tessere), un’interfaccia utente con display alfanumerico, un display grafico opzionale, l’assistenza utente tramite citofono e l’uso della sintesi vocale (opzionale).

Una delle principali innovazioni offerte dal sistema Paragon è costituita da un modulo universale per il trattamento dei titoli di viaggio comune a tutti i dispositivi: terminali di entrata, terminali di uscita, casse manuali e casse automatiche. Il sistema può utilizzare un’ampia gamma di titoli di viaggio: biglietti con codice a barre, biglietti magnetici, tessere magnetiche, tessere con chip, tessere di prossimità, transponder a lunga distanza.

Grazie alla sua flessibilità, Paragon offre un’ampia gamma di modalità per il pagamento della sosta, quali in contanti alle casse manuali e automatiche, con tessere a scalare presso entrambi i tipi di cassa, tessere a scalare sulla pista di uscita, buoni valore alle casse, carte di credito alle casse, e carte di credito sulla pista di uscita. Il cuore del sistema è rappresentato dal software applicativo, che è stato sviluppato su piattaforma Windows XP Professional ed è basato su un database relazionale SQL in grado di gestire milioni di registrazioni.

Il software comprende un modulo base (centrale di controllo del sistema e gestione informazioni), un modulo cassa (biglietteria e pagamento sosta, gestione operativa dei clienti), ed un modulo controller (comunicazione del sistema, controllo e configurazione delle unità periferiche).

 

Implementazione

La specifica configurazione del sistema Paragon realizzato per il parcheggio multipiano del Terminal 3 presso l’aeroporto di Nuova Delhi comprende 11 barriere rapide (per le sei entrate e le cinque uscite), 11 colonne per l’emissione biglietti e 14 casse manuali. L’infrastruttura IT comprende due server con RAID (uno per il controllo della pista, uno per i rapporti e la configurazione), un convertitore ed uno switch multiport.

Entrambi i server sono posti in una sala dedicata, mentre le casse manuali sono posizionate in diverse cabine. Il sistema presenta anche la caratteristica della spira di sicurezza fornita da Paragon. Inizialmente questa caratteristica non era compresa nel progetto, ma FAAC India ha raccomandato fortemente tale implementazione alle autorità aeroportuali in quanto si era dimostrata molto utile durante i primi collaudi. L’impianto comprende uno Space Availability Display System (SADS) (sistema per la disponibilità spazi), che FAAC India ha progettato ed elaborato utilizzando un sistema di automazione di Horizon (Schneider Electrics integrator).

L’importanza di un forte gruppo di supporto locale è diventata evidente sin dall’inizio del progetto. Inizialmente il periodo di completamento del progetto specificato nella gara d’appalto era di 11 mesi, ma il parcheggio multipiano non era pronto, quindi il tempo di completamento del progetto è stato riprogrammato per un tempo di soli quattro mesi.

Si trattava di un periodo di tempo veramente breve per un progetto così grande, che richiedeva circa 40.000m di condotte e 300.000m di cavi. FAAC India ha cercato di rispettare tale scadenza così vicina nominando un team dedicato e lavorando 24 ore al giorno con la manodopera pianificata sul posto. Di conseguenza, il progetto – che iniziò il 25 marzo 2010 – venne completato il 27 luglio 2010, in un tempo record di 124 giorni.

Un altro aspetto chiave per il completamento di successo del progetto fu l’addestramento degli addetti dell’aeroporto che operano nel parcheggio. Il numero di persone da addestrare era enorme: circa 140 cassieri (turni di lavoro per coprire 24 ore al giorno), 20 supervisori cassieri, tre amministratori di sistema, e altro personale dell’aeroporto. I corsi vennero tenuti in lingua inglese e Hindi. Di nuovo, la presenza di un forte team di supporto locale fu di fondamentale importanza per garantire il completamento del processo di formazione, poiché per ottenere un’accurata pianificazione dei corsi era necessaria una stretta collaborazione con l’aeroporto.

La corretta pianificazione del corso in funzione del numero dei partecipanti e la durata di ogni singolo corso era di estrema importanza in quanto doveva migliorare la gestione delle tempistiche e permettere l’esecuzione di un numero maggiore di test mantenendo sempre alto il livello qualitativo delle prove. Nonostante una perfetta pianificazione, la scadenza così prossima non lasciava ai cassieri tempo a sufficienza per acquisire pratica nell’uso del software e FAAC India riuscì a superare questo problema stampando un libretto che aiutasse i cassieri a ricordare le funzioni principali del software.

 

La dimensione di questo parcheggio ed il sistema di guida è unico nel suo genere in India e la sua riuscita è stata apprezzata da molte aziende coinvolte nei lavori presso l’aeroporto. FAAC India fornisce anche regolarmente servizi e manutenzione preventiva al Delhi Airport Parking Services (DAPS).

La combinazione di prodotti di qualità, flessibilità e forte supporto locale è fondamentale per affrontare le esigenze dei paesi emergenti, quali l’India. Questo è il motivo per cui FAAC India ha contribuito fattivamente alla riuscita del completamento del progetto di parcheggio multipiano. Fondata nel 2005 e con sede a Nuova Delhi, FAAC India conta 28 dipendenti e dispone di oltre 70 aziende partner (a Mumbai, Bangalore, Kolkata, e in molte altre città indiane).

Con oltre 500 importanti installazioni di cancelli/porte in tutto il territorio indiano (compresa la casa del Primo Ministro, la casa del Presidente e la Reserve Bank indiana), FAAC India è ben posizionata per svolgere un ruolo decisivo nel mercato in rapida crescita dell’automazione parcheggi in India.

   





Files allegati:

Richiedi informazioni »



Vota questo articolo:

Votazione in corso...
Non ancora votato. Vota per primo questo articolo!
Clicca sulle stelle per votare.

Copyright 2007 © FAAC S.p.A. | Legal Notice | Credits | P.IVA 00555751205